Cos ’è e di cosa si occupa la biodinamica craniosacrale

La biodinamica craniosacrale si basa sulla connessione col sistema nervoso centrale e con la successiva stimolazione della capacità intrinseca di riequilibrio e di salute dell’individuo. Un approccio olistico la biodinamica craniosacrale usufruisce – nella sua esercitazione ma anche nel suo credo – di un approccio olistico alla persona. Secondo il quale, l’essere umano è formato da un’unica unità, ovvero, corpo-mente-spirito.

L’olismo non lavora curando solamente la singola parte proprio come fa la medicina tradizionale e che tutti noi conosciamo ed usufruiamo. Piuttosto, l’olismo ha come obiettivo la cura dell’intera persona. Quando cioè un soggetto presenta una problematica non solo si cerca di risolverla ma si agisce coinvolgendo l’intero organismo: fisico e mentale.

Cosa si intende per biodinamica craniosacrale la biodinamica craniosacrale è un trattamento dolce, delicato e assolutamente non invasivo. Una seduta di tale disciplina viene svolta adoperando svariati stili e svariate metodiche operative. Come abbiamo già detto per l’olismo, anche per la biodinamica craniosacrale l’obiettivo rimane il medesimo.

Ovvero, preservare, consolidare e favorire lo stato di salute e benessere della persona, considerata nella sua globalità somatica. Durante le sedute, l’operatore si avvale di tecniche manuali e non invasive. Ogni pressione è sempre rispettosa del ricevente. Tant’è che quest’ultime rimangono sempre molto leggere e mai risultano essere fastidiose o inopportune.

Scritto da
Altri articoli di Monica Penzo
Gli inchiostri più in voga del 2023
I piccoli tatuaggi sono popolari ormai da alcuni anni, quindi non è...
Scopri di più

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *