Percorso Kneipp: le proprietà curative dell’acqua

Il giusto trattamento termale per la salute delle tue gambe

Percorso Kneipp: le proprietà curative dell’acqua

Ne avrete sicuramente sentito parlare in ambito SPA e centri termali, ha a che fare con il benessere delle gambe … ma che cos’è di preciso?

Conosciuto principalmente all’interno dei centri termali, il Percorso Kneipp è una terapia che si propone di curare diversi tipi di disturbi dell’organismo attraverso le proprietà benefiche dell’acqua e del calore contenuto in essa.

Rientra infatti in tutti quei metodi per prendersi cura di sé e del proprio corpo attraverso le proprietà della natura, per alleviare dolori o stimolare l’organismo ad un miglior funzionamento senza ricorrere a terapie farmacologiche.

Cure termali per le gambe: percorso kneipp e idroterapia

Nata in Germania dal prete tedesco Sebastian Kneipp, questa tecnica di cura termale è da anni molto diffusa anche in Italia, praticata perlopiù in centri termali ed estetici.

Dallo studio delle proprietà dell’acqua, poi applicate con il nome di idroterapia, si scoprì il suo immenso potere curativo che dona sollievo e benessere al nostro corpo in svariate situazioni e per curare diverse patologie.

Come funziona? Il Percorso Kneipp alterna brevi bagni in acqua calda e in acqua fredda. La tipologia di percorso più comune consiste nel camminare lungo sentieri di ciottoli di fiume, dove si succedono immersioni in acqua a diverse temperature.

A seconda del percorso offerto dai centri benessere o dagli stabilimenti termali, l’acqua può arrivare alle caviglie o fino alle ginocchia, così da stimolare la circolazione degli arti inferiori e del corpo intero.

Solitamente è consigliato iniziare con l’acqua calda per procedere con un’alternanza tra diverse temperature e concludere infine con getti di acqua fredda.

Ma il percorso nella sua completezza non si limita solo ad una passeggiata rinvigorente tra acqua e ciottoli, bensì consiste in un vero e proprio trattamento di idroterapia, in cui l’alternanza di acqua calda e fredda è perfettamente studiata secondo principi curativi ben definiti.

Gli effetti benefici dell’acqua: il principio dello shock termico

Percorso Kneipp: le proprietà curative dell’acqua

Una parola che a primo impatto potrebbe far paura, ma che a dire il vero, in questo caso ha solo proprietà benefiche per il nostro organismo.

Lo shock termico, ossia la variazione repentina di temperatura, stimola infatti l’apparato circolatorio e linfatico, così come il sistema immunitario.

L’immersione in acqua calda crea una sensazione di relax, mentre il contatto con l’acqua fredda tonifica e rinvigorisce l’organismo.

Ecco quindi che le sedute specifiche di Percorso Kneipp consentono di migliorare la circolazione sanguigna e di ridurre gonfiore e senso di pesantezza a gambe stanche e affaticate.

Ma non solo, la camminata sul fondo acciottolato e lo sbalzo termico svolgono anche un’azione tonificante sulle pareti dei capillari.

Inoltre, il massaggio garantito dall’acqua, conosciuto anche come il classico idromassaggio, ha proprietà drenanti e svolge dunque un effetto benefico sull’organismo in caso di ritenzione idrica.

Controindicazioni? Questo trattamento, basato su cure naturali e senza particolari macchinari, non presenta particolari controindicazioni, ma in caso di problemi di salute e se lo si volesse affiancare ad una sauna o bagno turco, è sempre bene consultare il proprio medico. Scegliendo centri termali specializzati, ci si potrà poi rivolgere a personale qualificato per inserire il Percorso Kneipp all’interno di un ciclo terapeutico programmato sulla base delle proprie condizioni di salute.

Il Percorso Kneipp è particolarmente consigliato a chi soffre di disturbi circolatori. A seconda dello scenario in cui il percorso è immerso, il trattamento può agire in maniera positiva anche sulle emozioni, regalando una sensazione profonda di serenità e benessere interiore.

Altri articoli di Fabiola Cantaluppi
Armocromia: le stagioni sulla nostra pelle
Uno degli studi più “in” del momento, per scoprire quali sono i...
Scopri di più

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *