Zero ansia 

Frenesia della vita lavorativa, momenti di convivialità ai minimi termini e preoccupazioni quotidiane sono alcuni degli ingredienti che alimentano pensieri circolari e stressanti capaci di offuscare la nostra psiche con effetti anche sul nostro corpo. In medicina tradizionale cinese, gli organi energetici coinvolti sono stomaco, milza e pancreas, afferenti al Movimento Terra e sottoposti, in naturopatia, a un “sovraccarico energetico”.

L’ansia può essere trattata anche con rimedi naturali, concordati con il medico curante, per supportare gli sbalzi d’umore e i picchi adrenalinici. Tra questi, i più noti sono il biancospino in gemmoderivato, contro le palpitazioni accelerate e l’ipertensione arteriosa o per un sonno migliore, e il tiglio, antispasmodico naturale ottimo alleato contro i riverberi ansiosi interni, quali gastrite e colite.

Una pratica interessante per il soggetto ansioso può essere lo yoga nelle forme hatha, pranayama e pratyahara dove, oltre agli asana per liberare le energie, si associano tecniche di concentrazione, respiratorie e meditative atte a incanalare le forze psichiche e al controllo sensoriale. 

Cosa aspettarsi da una visita dal naturopata

Abbiamo sentito parlare tutti almeno qualche volta di naturopatia e dei suoi metodi cura per i nostri problemi di salute, ma come fa il naturopata a diagnosticare cosa debba curarci? 

Durante la prima visita il professionista si premurerà di farvi molte domande: i problemi di cui si occupa la naturopatia difficilmente sono la conseguenza di una sola causa e quindi Il naturopata avrà bisogno di farsi un quadro generale della vostra condizione di salute. Non abbiate vergogna e cercate di fornire tutte le informazioni che potrebbero essergli utili per capire la vostra condizione. 

Passata la fase preliminare lo specialista utilizzerà la tecnica dell’iridologia: pratica conosciuta già dall’antichità ma formalizzata ufficialmente il secolo scorso che si basa sulla diffusa innervazione dell’iride per poter individuare squilibri metabolici in tutto il corpo andando a leggere questa parte dell’occhio.

Qualsiasi visita medica è comunque un impegno molto personale e potenzialmente difficile da affrontare in base alla nostra sensibilità e riservatezza. Cercate quindi di scegliere un professionista della salute in grado di farvi sentire a vostro agio già dalla prima seduta.

Leggi anche: La naturopatia, una valida medicina alternativa

Scritto da
Altri articoli di Redazione
Massaggio estetico
Un’idea illuminante Mi sento stanca/o? La mia pelle è spenta e voglio...
Scopri di più

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *